Spettacolo di Abraham e Pellegrini, Mourinho supera Sarri

ROMA – Un derby senza storia. Con un primo tempo perfetto, la Roma batte 3-0 la Lazio al termine di una partita dominata dalla doppietta di Abraham e dalla firma di Pellegrini. È la vittoria di Mourinho, che festeggia il suo primo successo nel derby rumeno cedendo a Sarri e superando anche in classifica. La valorosa mossa di lasciare Zaniolo in panchina a favore di una maggiore densità in mezzo al campo mette la Lazio in crisi tattica impreparata. È stata la vittoria di Abraham, che ha vinto la sfida del bomber con Immobile, che ha segnato il gol più veloce dei derby di Serie A dopo 56 secondi e segnando una doppietta che è già nella storia del derby della Roma. E’ stata la vittoria di capitan Pellegrini che, davanti agli occhi felici di Totti, ha messo in scena una prestazione di alto livello, impregnato dalla bella punizione del 3-0.

Dai un’occhiata alla galleria

Roma nel segno di Abramo e Pellegrini: Lazio eliminata 3-0

Abraham si sblocca dopo 56 secondi…

Mourinho ha vinto per cautela, rinforzando il centrocampo con Pellegrini e Mkhitaryan alle spalle di Abraham. A centrocampo Sergio Oliveira e Cristante, mentre in difesa Ibanez è preferito a Kumbulla. Sarri ha invece rilanciato il tridente formato da Felipe Anderson, Immobile e Pietro. Confermato il centrocampo con Milinkovic, Leiva e Luis Alberto, e il ritorno di Marusic in difesa. Più che strategie e tattiche, però, è l’approccio mentale ad essere immediatamente decisivo. La Roma, entrata in campo concentrata e aggressiva, ha sorpreso una Lazio dolce e irriconoscibile rispetto al mese scorso. Il risultato è il gol di Abraham dopo 56 secondi: su calcio d’angolo dalla sinistra di Pellegrini, la palla rimbalza sulla traversa subito prima che l’attaccante inglese li anticipa tutti e appoggia la rete.

… e chiude la cintura al 22° minuto

La squadra di Sarri è tramortita, mentre i giallorossi pressano e chiudono tutti gli spazi. Al 10′ Strakosha salva a terra su una conclusione insidiosa di Pellegrini. I biancoazzurri, lenti e goffi, faticano a costruire una partita contro una Roma che copre tanti centri e colpisce gli esterni dove trova molto spazio. Al 22′ Mkhitaryan serve Karsdorp sulla destra, il cross dell’olandese è forte e preciso per Abraham che anticipa anche tutta la difesa laziale battendo Strakosha. Il buio cala sulla Lazio, mentre la squadra di Mourinho è ancora più carica.

Roma-Lazio, che mostra sugli spalti: striscioni e stendardi nei cantoni

Dai un’occhiata alla galleria

Roma-Lazio, che mostra sugli spalti: striscioni e stendardi nei cantoni

Pellegrini, magia sul castigo

Al 26′ Mkhitaryan ha ispirato questa volta sulla sinistra dove Zalewski è uscito in velocità, ma ha perso un tiro debole davanti al portiere biancoblu. Un errore del 20enne polacco al 38′ regala alla squadra di Sarri il primo tiro in porta della partita, con Rui Patricio che salva Luis Alberto. È solo un lampo nel deserto, così i romani riprendono le loro posizioni e colpiscono. Al 40′ la perfetta punizione di Pellegrini ferma il clamoroso 3-0 con un tiro dritto dai venticinque metri. Il primo momento da incubo della Lazio poteva finire anche peggio, ma la traversa salva Strakosha su un tiro dalla distanza di Mkhitaryan, deviato da Acerbi.

Roma-Lazio derby giallorosso: ironia e battute dilagano sui social

Dai un’occhiata alla galleria

Roma-Lazio derby giallorosso: ironia e battute dilagano sui social

Abramo tocca e tripletta

Ad inizio ripresa, la Lazio sta cercando di dare qualche segnale di ripresa. Sarri vuole spingere di più e mettere Lazzari al posto di Hysaj. La Roma, però, si è difesa molto bene e ha rallentato, impedendo ai bianconeri di riaprire il gioco. Entrano anche Cataldi e Romero per Lucas Leiva e Felipe Anderson. La Lazio ci prova, ma l’occasione più grande di Abraham arriva al 22′: poco prima del gol, questa volta l’attaccante inglese sbaglia la tripletta. Mourinho applaude lo stesso e cambia con l’inserimento di Vina e Veretout al posto di Zalewski e Sergio Oliveira. Poi a Bove per Pellegrini. Gli ultimi assalti della Lazio si muovono poco mentre inizia la festa sulla panchina giallorossa.

ROMA-LAZIO, TABELLA E STATISTICHE

Roma-Lazio derby giallorosso: ironia e battute dilagano sui social

Dai un’occhiata alla galleria

Roma-Lazio derby giallorosso: ironia e battute dilagano sui social