Milan: da Adli a Caldara, la situazione dei calciatori in prestito

Così fanno tanti giocatori del Milan in Italia e in Europa

Rossoneri in giro per l’Italia e l’Europa, quanti sono? In quanti quadrati? Come stanno? Bordeaux, Francoforte, Torino, Ascoli, Perugia, Terni, Venezia. Pobega, Adli, Duarte, Hauge e molti altri. Ecco la situazione dei giocatori milanesi in prestito.

DA POBEGA AD ADLI

Il “mago” Pobega prepara le basi per l’esame finale. Bene per il Torino finora, 4 gol e 2 assist in 25 partite. Dice che la curva Marathon lo emoziona e che si fa sentire, soprattutto quando interviene in scivolata durante un contropiede. Harry Potter fin dalla primavera rossonera, Bianchessi lo scoprì all’età di 14 anni. Guidò sotto la neve fino a Milano. Maldini tiene duro. Hauge, invece, è destinato a rimanere a Francoforte. Eintracht lo salverà una volta che avrà raggiunto la sicurezza aritmetica. Al momento è nove a 37 punti con 13 punti dalla zona rossa.

Il norvegese ha segnato 3 gol in 24 partite finora. Altri otto milioni in bilancio. Un altro che sta bene è Caldara, rinato con Zanetti, 23 partite e un gol. Sotto contratto con i rossoneri fino al 2023, il Venezia mantiene l’opzione di riscatto. Vediamo cosa succede a giugno. Yacine Adli, invece, lasciato in prestito in Ligue 1, prova quasi da solo a salvare il Bordeaux (7 assist e un gol in 28 presenze). I “Girondins” sono in fondo alla classifica. I francesi hanno bisogno di un’impresa.

COLOMBO E GLI ALTRI

Capitolo Giovani. Uno dei gioielli in prestito è Lorenzo Colombo, 6 gol contro la Spal in serie B. Uno di questi con un missile sotto l’incrocio. Undici presenze e un gol per i rossoneri, dopo sei mesi alla Cremonese ha scelto Ferrara per fare esperienza. Non male finora. Plizzari, invece, dopo i primi mesi a Milanello da terzo, ha scelto il Lecce per tentare l’assalto alla Serie A. Una sola partita qui, 90 minuti nell’1-1 contro il Brescia. Classe 2000, all’età di ventidue anni, Berlusconi si diceva bravo come Donnarumma.

Altri giovani in prestito: Frank Tsadjout, l’attaccante 99enne, ha scelto l’Ascoli a gennaio dopo sei mesi al Pordenone. Gabriele Bellodi, 21enne difensore di Serie B di Alessandria, è prossimo al rientro in campo dopo aver saltato la prima parte della stagione per infortunio, mentre Brescianini – prima partita tra Galliani e Milan con il Monza – gioca poco per Brianteo (centrocampista) del 2000, solo 5 presenze). Riccardo Tonin, attaccante nel 2001, ha segnato un gol al Cesena in Serie C. Nikolaos Michelis, 20 anni, difensore centrale greco, gioca in Eredivisie con il Willem II (13 partite, diritto al riscatto). Infine c’è Leo Duarte, 25 anni, difensore brasiliano dell’Istanbul Basaksehir. Padrone di casa sul Bosforo, 25 partite, riscatto vicino ai 5 milioni e mezzo.

DIFFUSIONE PER L’ITALIA

Alcuni altri prestiti tra Serie B, C e all’estero. Leroy Abanda, il difensore francese degli anni 2000, ha giocato 9 partite in terza divisione con il Boulogne, il club in cui Kante è cresciuto. Il centrocampista ventenne Marco Frigerio è titolare con la Lucchese in C (match 28) Luan Capanni, attaccante brasiliano degli anni 2000, sta benissimo a Perugia. Dopo sei mesi alla Viterbese ha scelto Curi, due gol in 5 partite (più un problema fisico che lo ha tenuto fuori per un po’). Ancora Serie C: Alessandro Sala, il cui contratto scade a giugno, gioca nella Pro Sesto (16 partite e un gol, centrocampista), Sabino Signorile nel Seregno (aler, 2002, gol per 11 presenze) e Antonio Mionic nel Gubbio (centrocampista, 22). partite). Nessuna partita giocata per Gabriele Capanni a Ternana.