“Il punto debole di Arthur Juve. Felice? Nessuna critica”

TORINO – L’ex presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli è intervenuto a Radio 1 per parlare poi della situazione dei bianconeri la deludente eliminazione al 16° turno di Champions League per mano del Villarreal. L’ex numero uno della Juventus non ha pronunciato parole per evidenziare i problemi tecnico/tattici della squadra guidata da Massimiliano Allegri difende il lavoro dell’allenatore: “Ci sono alcuni punti deboli nella squadra. Il primo è Arthur, che potrebbe non essere il centrocampo. Non giocare per primo, rallenta la manovra. Passa spesso la palla all’avversario. C’è poco da dire sugli altri giocatori: hanno fatto quello che dovevano fare. Allegri non è da criticare. Dobbiamo andare avanti, perché dobbiamo finire almeno quarti in campionato. Dobbiamo mettere da parte la Champions, che è una grande delusione“.

Guarda il video

Juve-Villarreal 0-3: Allegri: “Aspetta e facciamo il funerale”

Cobolli Gigli: “Scusa Rugani”

Rientrato in partita questo è stato l’esame con un pensiero dell’ex numero uno della Juventus Daniele Rugani: “Per i primi 75 minuti entrambe le squadre hanno giocato ugualmente bene. La Juve ha avuto occasioni importanti nel primo tempo. Il Villarreal è una squadra forte e ben strutturata. L’allenatore avversario ha giocato per sé alcune carte importanti durante la partita in corso. Non lo abbiamo fatto per motivi fisici: Dybala e Bernardeschi non erano pronti. Mi dispiace per Rugani, che aveva fatto tanti passi avanti. È chiaro che questo rigore lo porta un po’. Spero che tutto questo non pregiudichi la sua motivazione“.

Cobolli Gigli: “Spero che la determinazione sia ferma”

Cobolli Gigli spera che il brutto KO in casa contro gli spagnoli non influisca sul bel momento in campionato: “L’unico incentivo è che non ci saranno più partite di Champions League da giocare. Non ci saranno più sforzi. Spero che quella determinazione rimanga e che la Juve giochi le prossime partite come dovrebbe. Il primo tempo di ieri mi ha dato l’impressione che i giocatori mi credessero – ha aggiunto – la Juventus avesse segnato più volte. Nella ripresa la Juve è più attenta, gioca meno bene e trova meno occasioni. Queste sono lezioni“.

Cobolli Gigli: “Più intensità all’estero”

Tutte le squadre italiane hanno lasciato la Champions League, un momento difficile per il calcio italiano Cobolli Gigli spiega: “A me basta guardare le partite internazionali di altri campionati, in Inghilterra o in Germania. Hanno intensità e ritmo, suonano ripetutamente senza particolari problemi fisici. Per noi giocare tre partite a settimana è considerato complicato, preso come una scusa. Se ci sono delle mancanze, come nel caso della Juventus, le cose ovviamente si complicano. Ma non ci sono scuse“.

Cobolli Gigli: “Agnelli? Vlahovic la cosa più bella degli ultimi anni”

Infine, l’attuale presidente della Juve non si è fatto sfuggire uno scavo. Andrea Agnelliun report che si è rinfrescato negli anni ma che Cobolli Gigli applaude per la mossa di Valhovic: “In passato il presidente Agnelli era una persona capace di parlare, intelligente e con le idee chiare. Nonostante sia sempre stato distante da me, potrebbe aver pensato di appartenere a un altro partito dell’azienda, ma non è così perché ho sempre avuto un bellissimo rapporto con suo padre. Negli ultimi anni mi sembra che le sue idee siano diventate sfocate. Forse volevano circondarsi di “fedeli”, che non erano così leali, e mi riferivo, ad esempio, a Marotta. – Inserisci – Il meglio della sua presidenza è stato quello di acquistare Vlahovic. Questo è un investimento coraggioso. Se Andrea ha preso questa decisione, gli dovrebbero essere fatti i complimenti. Tutte le altre sue decisioni erano molto meno giuste. Poi, se vuole guidare senza ricevere critiche, può comprare alla Juve e fare quello che vuole. Prendi solo i soldi da sua madre“.

Juve, c'è solo Vlahovic: Arthur e Locatelli sono in difficoltà.  Il resoconto della Juventus

Dai un’occhiata alla galleria

Juve, c’è solo Vlahovic: Arthur e Locatelli sono in difficoltà. Il resoconto della Juventus

Maglia Juve Vlahovic: approfitta dell’offerta!