“Chiellini e Dybala sono disponibili”

TORINO -“Questo è il punto di svolta. Ho le idee chiare, speriamo di indovinare… La squadra sta bene, a marzo si deciderà il campionato, la Champions, la coppa Italia. Abbiamo 5 giorni, poi domani ci sono 3 giorni per arrivare allo stop nelle migliori condizioni“. In conferenza stampa è intervenuto il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri alla vigilia del match contro il Villarreal valido per gli ottavi di finale di Champions League e in programma domani alle ore 21 all’Allianz Stadium di Torino (visibile su Amazon Prime Video): “Non so se abbiamo le qualità per arrivare in finale, ma dobbiamo avere l’ambizione per arrivarci. Quando iniziamo la stagione, dobbiamo tenere a mente i migliori obiettivi. Quindi, se gli altri stanno meglio, vai avanti. Non dovremmo mai essere dispiaciuti di non dare il massimo. Domani sarà una finale, una partita di fila che giocheremo in casapoiché non c’è più la regola del gol in trasferta“.

Guarda il video

Allegri: “Partita Vlahovic”

Felice Dybala, Chiellini, Bernardeschi, Bonucci, Alex Sandro e Zakaria

Sono disponibili Chiellini, Dybala e Bernardeschi. Sono importanti perché domani potrebbero volerci 120 minuti e le modifiche diventano fondamentali. Tutti e tre non hanno 90 minuti, ma possono essere utili durante la partita in corso. Bonucci è fuori, ha giocato due partite in cui non era in testa, ora ha un problema al polpaccio che non riesce a risolvere. Anche Alex Sandro ha un infortunio al soleo, mentre Zakaria spera di recuperare giovedì.altrimenti tornerà dopo la pausa“.

Allegri: "Sono disponibili Chiellini, Dybala e Bernardeschi"

Guarda il video

Allegri: “Chiellini, Dybala e Bernardeschi sono disponibili”

Allegri su Morata è Vlahovic

Morata gioca? Vlahovic è sicuro, poi giocherà uno degli altri due. Alvaro è in un ottimo momento, nei primi tempi ha giocato in una posizione che non era la sua, ma si è messo a disposizione anche giocando delle belle partite. Con un attacco centrale sta sicuramente meglio, può dimostrare le sue caratteristiche“.

Allegri: "Preferisco non rischiare Alex Sandro"

Guarda il video

Allegri: “Preferisco non rischiare Alex Sandro”

Allegri: “La Juve è diventata una band di granito”

Tutto sommato, non saremmo a questo punto se non avessimo affrontato gli infortuni e i primi tre mesi difficili. Siamo diventati un gruppo di graniti, grazie ai ragazzi, non abbiamo fatto niente. Non serve andare oltre, concentriamoci sull’immediato. Facciamo un passo indietro, non parliamo della vittoria della Champions, della vittoria dello scudetto… Serve equilibrio, niente sbalzi d’umore e stare con i piedi per terra. Nel frattempo, però, siamo qui per giocarci l’accesso alla prossima Champions League e quarti di finale di quest’anno. Sarà una scarica di adrenalina, dobbiamo fare una grande partita. Sono arrivato dopo due anni di arresto, con tanti giocatori che non conosco. Abbiamo iniziato un viaggio, sbagliando anche io. Adesso abbiamo raggiunto il pareggio ma non basta, a marzo si arriva al momento decisivo e bisogna essere diversi da come eravamo fino a febbraio“.

Guarda Juventus-Villarreal in diretta su Amazon Prime Video

Allegri: "Ho le idee chiare"

Guarda il video

Allegri: “Ho le idee chiare”

Rallegrati per il Villarreal

È una squadra esperta e fisica con un ottimo allenatore. All’andata sembravano aver lasciato il gioco, poi abbiamo sbagliato e siamo tornati. Dobbiamo fare una partita seria, dall’ottavo turno di Champions League. Gli errori sono sempre tanti, bisogna interpretare ogni pezzo nel miglior modo possibile con la consapevolezza dell’obiettivo in mente. Sono tutte razze delicate d’ora in poi. Marzo è il momento del divertimento, perché da settembre a febbraio si gettano le basi, ora il ballo si fa più piccolo e pesante, ma tutto diventa straordinario. Non mi sono preoccupato, la squadra ha trovato maturità, però dobbiamo sempre migliorare alcune cose e avere un po’ più di pazienza in determinate situazioni. Quindi serve molto rispetto per l’avversario, con la presunzione di non andare da nessuna parte. Prima di tutto va fatto un grande spettacolo, se lo facciamo il pubblico applauderà i ragazzi. Lo scontro tra Real e PSG insegna che bisogna avere il controllo dell’imprevisto, servono serenità e capacità di reazione.“.

Allegri: "Da Real-Psg abbiamo appreso che..."

Guarda il video

Allegri: “Abbiamo imparato dal Real-PSG che…”

Felice Pellegrini

Luca è cresciuto molto, è felice, ma si aspetta ancora di più. È un ragazzo del ’99 che acquista fiducia e questo è molto importante“.

Juve da Champions, ecco gli undici contro il Villarreal

Guarda il video

Juve da Champions, ecco gli undici contro il Villarreal