Berardi e Scamacca nel Mondiale, il Sassuolo vuole: 4-1 allo Spezia

REGGIO EMILIA – Buone notizie per il tecnico Roberto Mancini dal “Mapei Stadium”, dove Berardi trascina con una doppietta (100 gol in Serie A adesso) u Sassuolo contro lo Spezia in una delle anticipazioni dei 30° giorno del campionato. Segna anche l’altra azzurra Scamaccaconvocato per il prossimo Playoff di Coppa del Mondo insieme al capitano e all’altro neroverde Interruttori (squalificato oggi), nel 4-1 con cui la squadra di Dioniso sconfisse i Liguri e vinse per la quarta volta in cinque partite (sesto risultato utile di fila). Un risultato che vale il momento sorpasso a Verona è nona, mentre lei Spezia assaggia il sapore amaro di la sconfitta (quinto nelle ultime sei gare) dopo il pesante successo ottenuto sulla Il tempo a Cagliari e quindi deve tornare a guardarsi alle spalle in corsa per salvezza.

Sassuolo-Spezia 4-1: statistiche e bilancio della partita

Berardi sul rigore e la magia di Verde

Senza che lo Scraper sospenda il tecnico di casa Dioniso preferisce Defrel a Scamaccamentre Berardi è confermato come intestatario immobiliare nel tridente di 4-3-3 esegue da Traore. Sull’altro fronte Tiago Motta Gyasi confermato al centro dell’attacco (panchina del parco per Manaj), implementando entrambi a supporto i trequartista Entrano Green e Kovalenko 4-3-2-1 con cui i Liguri, nel primo quarto d’ora, sembravano essere in grado capi di abbigliamento i neroverdi. Tuttavia, ha intenzione di interrompere i piani Berardi che fa scattare Frattesi, messo nello spazio da Kovalenko (ammonizione): rigore e vantaggio siglato dal capitano (17′). Lo è sempre Frattesi poi raddoppiare due volte: prima per calciare Provalo da distanza ravvicinata (22′) e poi nuovamente piazzato davanti alla porta da a eccezionale assistito da Berardi, peccato a altruismo al 26′ quando prova invano a servire Defl invece di centrare l’obiettivo. La Spezia poi ci prova reagire con Gyasi, al quale però si chiude la strada di uscita Consigli che nulla può essere più avanti Magia da Verde a 35′: splendido collegamento in zona e da applausi la svolta a sinistra con cui mettere la palla del1-1. Prima dell’intervallo c’è spazio per un tiro incrociato Kyriakopoulos che a quasi 39′ non sorprende Provalo (attenzione un minuto dopo Maxime Lopez) e il giallo a Berardi per un tiro su Bastoni (44′) dopo il fischio dell’arbitro.

Dai un’occhiata alla galleria

Sassuolo Poker alla Spezia: spettacolo Berardi, doppietta e 100esimo gol in Serie A.

Serie A, la classifica

Scacchi-gol e poker nero-verde

Pochi giorni prima della partita contro di lui Macedonia gambe azzurre e in rientro dagli spogliatoi è sempre quello da segnalare andare avanti Sassuolo, mette a zero Provedel (palla tra le gambe). verticalizzazione di Defrel (47′) e festeggia così il suo 14° scopo in campionato (100 in Serie A). Tutto sarà fatto bene per le Spezie, però protesta al 54′ per un contatto in zona Emilia tra Kovalenko e Ferrari: Fox è vicino e dice che possiamo continuare, dopo essere stati confortati dal controllo di Dove. Intanto è giunto il momento per il Sassuolo Scamacca (fuori Defrel al 68′) ma i liguri continuano a spingere (altro contatto sospettare in area tra Frattesi e Kovalenko al 71′), con Tiago Motta che risponde a Dioniso dalle forze degli insetti freddo in attacco: dentro Agudelo e Gestire in piazza di Verde e Gyasi (74′). u se ti muovi del tecnico in visita, però, non sono sufficienti per segnalare il difetti suo, perché gli emiliani hanno tolto il tris al 78′ con Ayhan (prima rete in A sugli sviluppi di un corner) e poi il poker con Scamacca, che su punizione’boccaIl pezzo si rompe e sale a 13 gol in campionato. Nel finale Il Sassuolo potrebbe allargarsi ma Provedel e Bastoni Nega gloria personale a Maxime Lopez (87′) e al nuovo Oddei (92′): traguardo 4-1 e con la festa neroverde.